Meditazione Trascendentale

Punti essenziali che caratterizzano la
Libera Scuola di Meditazione

La Libera Scuola di Meditazione non è una nuova organizzazione che si oppone o nasce in alternativa alle già presenti organizzazioni, sebbene prenda le distanze da strutture in cui la crescita dei partecipanti diventa secondaria rispetto a quella della stessa organizzazione. Ciò che, infatti, spesso accade è che, nel perseguire un programma di sviluppo, le organizzazioni perdano di vista le ragioni stesse che le hanno ispirate e promosse.
La Libera Scuola di Meditazione non ha interesse a espandere la propria struttura accrescendo il numero degli iscritti per ottenere consenso e visibilità; non ha alcuna necessità di raccogliere fondi per sovvenzionare progetti di sviluppo o espansione che spesso per loro carattere, possono essere facilmente scambiati con la richiesta di adesione a principi la cui natura si confonde facilmente con quella della fede e della devozione. Il suo unico scopo è di promuovere le conoscenze ritenute necessarie per un libero sviluppo della coscienza che è quell'aspetto fondamentale che ogni individuo come tale possiede.
La Libera Scuola di Meditazione promuove la consapevolezza dell'importanza di essere completamente e radicalmente svincolati da qualsiasi ideologia che per sua necessità e natura richiede dipendenza se non addirittura sudditanza. Spesso non ci si avvede di questo meccanismo perché rimane facilmente nascosto dal proprio bisogno di identificarsi con una corrente comune. La pratica della Meditazione non può avere come scopo di creare nuovi condizionamenti ma piuttosto libertà attraverso lo sviluppo di una piena consapevolezza. La Libera Scuola di Meditazione non propone alcuna autorità religiosa o filosofica, nessuna fede o forma di devozione; ma piuttosto promuove il rispetto dell'individuo e il riconoscimento della sua unicità; questo significa non creare organismi standardizzati da un credo comune ma piuttosto spronare ciascuno verso il non condizionamento e quindi la libertà.
La Libera Scuola di Meditazione pone l'accento sul valore intrinseco della Meditazione. La letteratura scientifica ha promosso l'idea che la Meditazione sia una pratica il cui valore è da attribuire principalmente ai comprovati cambiamenti che avvengono nel corpo, nella mente e nel comportamento. Risultati indubbiamente interessanti ma che possono allontanare dal significato più completo e sostanziale della Meditazione: essere uno strumento il cui ruolo non è tanto quello di soddisfare le proprie aspettative salutistiche o di efficienza, quanto quello di aiutare a cogliere la vera natura della propria esistenza. In questo contesto si sottolinea che la pratica della Meditazione non costituisce in nessun modo una forma di terapia (medica o psicologica).



L'insegnante
Gianfranco DiMola ha seguito i corsi di formazione per insegnanti di Meditazione Trascendentale organizzati da Maharishi Mahesh Yogi alla fine degli anni '80. La sua esperienza di insegnamento comincia nel 1981 presso il Centro di Meditazione Trascendentale di Via Corridoni a Milano. Sempre a Milano, nel 1991 fonda il nuovo centro di Meditazione Trascendentale Maharishi di V.le Giustiniano. In seguito, con la chiusura del centro avvenuta nel 2001, si sono fatte strada la necessità e l'idea di una nuova iniziativa che oggi prende il nome di Libera Scuola di Meditazione.

Corsi di approfondimento e specializzazione
1987 ha seguito il corso per la formazione di insegnanti Jotish (Astrologia Vedica)
1988 corso per portare la Meditazione Trascendentale nelle Aziende
1990 corso per insegnanti di Scienza Vedica

Dall'inizio della sua attività ad oggi Gianfranco DiMola ha avviato all'esperienza della Meditazione oltre 700 persone. Ha inoltre tenuto numerosi corsi di approfondimento per allievi meditanti presso l'accademia di meditazione di Brunate e in altri centri residenziali.

Gianfranco DiMola ha incontrato la Meditazione Trascendentale la prima volta nel 1973 dopo essersi dedicato alla promozione e alla diffusione delle conoscenze tradizionali fondando il circolo culturale 'La non Libreria'.


meditazione trascendentale milano